Siccità e risparmio idrico: invito ad un uso responsabile dell’acqua

Pubblicato il 22 giugno 2022 • Ambiente

Il perdurare di inedite condizioni di siccità sul nord Italia ha fortemente limitato la disponibilità delle risorse idriche in diverse aree del territorio regionale come ampiamente documentato negli ultimi mesi dagli organi di informazione.

Anche nel ciriacese è particolarmente evidente lo stato di magra dei corpi idrici superficiali che ha richiesto un attento uso dell’acqua in agricoltura per non penalizzare le colture.

Per quanto riguarda la risorsa idropotabile l’Autorità d’Ambito Torinese ATO3 e la Società SMAT, gestore del servizio idrico, provvedono ad un costante monitoraggio delle captazioni per l’erogazione dell’acqua potabile ai cittadini al fine di poter opportunamente intervenire a tutela della continuità del servizio.

Nell’ottica di un utilizzo più responsabile della risorsa idrica si ritiene opportuno ricordare a tutti la necessità di contenere l’uso dell’acqua potabile per usi non strettamente necessari,  evitando gli sprechi e limitando al massimo, in questa fase, gli utilizzi impropri quali:

  • l’irrigazione dei prati,
  • il lavaggio di aree cortilizie e piazzali se non per evidenti problematiche di carattere igienico sanitario,
  • il lavaggio di veicoli privati,
  • il riempimento di fontane ornamentali e vasche da giardino (possibile fonte per altro di proliferazione delle zanzare)

Riconoscendo nell’attuale frangente la massima importanza della collaborazione attiva di tutti i cittadini si invita quindi la popolazione ad un uso corretto e razionale dell’acqua potabile al fine di scongiurare la necessità di ricorrere a misure di limitazione del servizio di distribuzione.