Alcune concessioni e dispense ducali

Come accennato nel testo i Ciriacesi ebbero parecchie agevolazioni dai loro governanti, talune di antichissima data.

Una delle più antiche è quella concessa da Margherita di Savoia. (Figlia del Conte Amedeo V di Savoia, aveva sposato il Marchese di Monferrato Giovanni Aleramo I, ed alla morte del marito, avvenuta nel 1305, ebbe in usufrutto le castellate di Lanzo, Ciriè e Caselle, prendendo, con la sua Corte, residenza nel Castello di Ciriè).

Il documento del 24 agosto 1335 dispensa gli abitanti di Ciriè dalla taglia, elimina la leida ed affranca i sudditi dal tributo delle lingue di buoi, oltre che dalle corvate (1).

16-11-1351 il Conte Verde Amedeo VI conferma quanto sopra, dietro versamento di 25 fiorini d'oro.

7-2-1354 i ciriacesi ottengono altri privilegi sborsando 200 fiorini d'oro al Conte Amedeo VI.

16-6-1391 il Conte Rosso Amedeo VII dà facoltà di radunare la Credenza (2),

(1) -Leida = tassa che si pagava per le derrate in vendita.

-Tributo lingue di buoi = ad ogni macellazione si pagava il corrispettivo del valore della lingua, corrispondente all'epoca a 4 denari.

-Corvata = prestazione gratuita di manodopera al feudatario.

(2) Credenza = Consiglio Comunale eletto dai capifamiglia residenti nel Comune.

16-10-1408 la Reggente Bona di Borbone, tutrice del Conte Amedeo VIII, concede altri privilegi e i ciriacesi pagano quale " spontaneo donativo " 3500 fiorini d'oro.

19-11-1562 il Duca Emanuele Filiberto concede nuovi privilegi e conferma quelli concessi in precedenza, disponendo inoltre che le spese per tale conferma siano pagate anche dai nobili e dagli ecclesiastici.

11-2-1576 il Duca Emanuele Filiberto concede alcune facoltà per l'esercizio della caccia e, come richiesto dalla Comunità di Ciriè, dispone che la durata della carica di Giudice della Castellania sia biennale.

Fonti:
Archivio Comunale di Ciriè
Archivio dello Stato di Torino - Sez. A
A. Sismonda - E Giachetti - Notizie storiche di Ciriè - T. Capella 1924 Luigi Cibrario - Le Valli di Lanzo nei tempi di mezzo - To 1856

AREA RISERVATA AL PERSONALE

Comune di Cirié | C.F.83000390019 | P.IVA 02084870019 | C.so Martiri della Libertà n°33 - Cirié (To) Italia
Tel: 011.921.81.11 | E-Mail: comunecirie@comune.cirie.to.it |PEC
© 2015 - Copyright | Privacy Policy  Note Legali | Informativa sull’utilizzo dei Cookie |  Accessibilità | Segnalazioni di errori .

 

Per una corretta visualizzazione del sito si consiglia di utilizzare i browser Mozilla Firefox, Google Chrome o una versione aggiornata di Microsoft Internet Explorer.